Un test reale su strada per la nuova auto che si guida da sola targata Google

Una prova che molti vorrebbero fare è toccata a pochi fortunati, il nuovo prototipo dell’auto che si guida sola, ed ecco alcuni commenti:
E’ un’esperienza senza tempo e spazio.
Non c’è niente che ti fa sentire in pericolo
Meglio che essere il passeggero con molti altri guidatori!
auto Google
Questa è solo una infarinatura delle reazioni catturate in video dai primi passeggeri della vettura prototipo autoguidata che Google ha presentato pochi giorni fa.L’auto ha una somiglianza impressionante con la Isetta, che è stata creata negli anni ’90 da Steve Urkel. Tuttavia, il prototipo di Google manca di un volante e dei pedali, ed è sufficiente premere un pulsante per l’avvio, decidere la destinazione e il gioco è fatto, e ovviamente, ha quattro ruote anziché tre.
Test su stradaSecondo Google, i prototipi dei veicoli sono incredibilmente ridimensionati perché sono stati progettati per l’apprendimento piuttosto che per il lusso di essere trasportati. I veicoli dispongono di due posti, un piccolo spazio per effetti personali; i pulsanti di avvio e arresto, e uno schermo che visualizza il percorso. Si inserisce la destinazione usando una app sullo smartphone, e la macchina naviga, è proprio il caso di dirlo! usando le mappe stradali di Google.I veicoli implementano una combinazione di laser e radar per navigare attraverso le strade trafficate della città senza particolari problemi. Infatti, il sistema radar può rilevare oggetti distanti quanto due campi di calcio, secondo Google. Le auto a trazione elettrica avranno un’autonomia di circa 130 chilometri, con un motore equivalente a quello di una Fiat  500, Ma attualmente, la velocità dei veicoli è limitata a soli 40 kmh.

Google prevede di costruire circa 100 prototipi questa estate. I conducenti inizieranno il collaudo delle automobili dotati di comandi manuali, e la società spera di eseguire un piccolo programma pilota in California entro i prossimi due anni.