La crescita degli Smartphone continua: raggiungeranno 1,2 miliardi quest’anno

Mentre ci avviciniamo alla metà del 2014, il gruppo IDC ha pubblicato le previsioni di telefonia mobile, che stimano che le vendite totali di smartphone raggiungeranno i 1,2 miliardi di unità entro la fine dell’anno, con un incremento del 23,1 per cento rispetto al 2013. Android continua a dominare le vendite con una quota di mercato stimata del 80,2 per cento.

Dato che i mercati emergenti in India, Indonesia e Russia probabilmente guidaranno le vendite di smartphone per i prossimi anni, i volumi di iOS continueranno a rimanere abbastanza costanti. Gli iPhone hanno il più alto prezzo medio di vendita, e con i telefoni richiesti in questi mercati di vendita sotto il prezzo di 200 dollari, non ci sarà molta crescita delle vendite di iPhone .Ramon Llamas, Research Manager di IDC, ha dichiarato:
“Ciò che rende la crescita degli smartphone sorprendente è soprattutto dove la crescita si svolgerà. Le spedizioni di smartphone potranno più che raddoppiare tra oggi e il 2018 nei mercati emergenti, tra cui India, Indonesia e Russia. Inoltre la Cina rappresenterà quasi un terzo di tutte le spedizioni di smartphone nel 2018.
top-smartphones
Questi ed altri mercati offrono molteplici opportunità per fornitori e vettori, ma la chiave sarà il bilanciamento tra convenienza e aspettative”.
Windows Phone continua a guadagnare lentamente quota di mercato e personalmente credo che l’incapacità di Nokia di lanciare un dispositivo di punta in tutti i settori stia danneggiando il loro tasso di crescita nel mercato statunitense. I loro dispositivi di fascia bassa stanno vendendo bene, probabilmente guidando questa crescita minima. Infine c’è da segnalare la triste caduta della gloriosa BlackBerry sotto l’1 per cento del mercato nel 2014.Riassumendo le grandi aziende protagonste del mercato come Motorola, Nokia e Microsoft stanno rilasciando dispositivi funzionali a costi molto più bassi di quello che abbiamo visto in passato e i consumatori li stanno comprando.